in

Gran Turismo 7 ha ora la valutazione utente più bassa mai registrata da Sony su Metacritic

Gran Turismo 7 ha ora la valutazione utente più bassa in assoluto di Sony sul sito di aggregazione di recensioni Metacritic, dopo i recenti tempi di inattività e le critiche alle microtransazioni del gioco.

Al momento della pubblicazione, il successo per PS4 e PS5 ha una valutazione utente di 2,5/10, che sembra collocarlo al di sotto di tutti i giochi nei 27 anni di Metacritic di giochi di PlayStation Studios, Sony Interactive Entertainment, SCEA, SCEE e SCEJ.

GT7 rivendica il suo record accidentale di World of Warriors (2.9) di PS4, NBA 10 The Inside (3.0) di PSP e Cool Boarders 2001 su PSOne (3.3). Tuttavia, mentre questi titoli hanno solo una manciata di valutazioni degli utenti, Gran Turismo 7 ne ha attualmente oltre 3.600.

Nonostante il punteggio utente basso senza precedenti, Gran Turismo 7 ha un ottimo metapunteggio dalla critica a 87 su PlayStation 5.

Gran Turismo 7 – il test VGC

La stragrande maggioranza delle recensioni degli utenti di GT7 è stata pubblicata a partire dal 17 marzo, quando lo sviluppatore Polyphony Digital ha rilasciato una patch controversa che ha ridotto i pagamenti delle gare del gioco, rendendo così più difficile sbloccare nuove auto senza spendere per microtransazioni.

Anche GT7 aveva tra i 17 annith e 18threndendolo quasi ingiocabile a causa della notevole quantità di contenuti che richiede una connessione Internet per l’accesso.

Anche prima dell’ultima patch, VGC ha riferito che alcune auto di Gran Turismo 7 costano otto volte di più rispetto a Gran Turismo Sport se acquistate con denaro reale.

Ora, una nuova analisi del sito di fan GTPlanet suggerisce che GT7 impiega molto più tempo per guadagnare crediti rispetto ai suoi recenti predecessori. Secondo la sua analisi, i giocatori potrebbero impiegare quasi 20 ore di macinazione per guadagnare abbastanza per acquistare solo una delle auto più costose del gioco.

Comprensibilmente, la combinazione di pagamenti lenti nel gioco combinati con costose microtransazioni ha portato a critiche diffuse da parte della comunità del gioco.

UN presentatore di spicco, che è apparso in trasmissioni ufficiali, ha denunciato pubblicamente quello che ha definito il “tempo stupido” necessario per guadagnare crediti in GT7. Il tweet è stato retwittato e apprezzato migliaia di volte, anche da giocatori professionisti di Gran Turismo.

Nota: Per visualizzare questo incorporamento, si prega di consentire l’uso dei cookie funzionali nelle impostazioni dei cookie.

Al momento della pubblicazione, Valerio Gallo, campione del mondo di GT Esports, lo ha addirittura fatto mi sono piaciuti diversi tweet Critiche alle microtransazioni di GT7, incluso un messaggio che definisce il gioco “il vero simulatore di carte di credito”.

Attualmente, la valutazione degli utenti Metacritic “Più utili” di GT7, votata da altri utenti, indica che è necessaria una connessione Internet per accedere ai contenuti per giocatore singolo. La stragrande maggioranza delle altre recensioni valutate critica le microtransazioni aggressive percepite.

“Era un [big] Fan di Gran Turismo”, si legge in una recensione. “Gioco a questo gioco da GT1 su PS1. Sì, la fisica di guida è eccellente, sì, le macchine sono bellissime. Tuttavia, tutto ciò è inutile data una modalità carriera estremamente breve e le più ovvie prese di denaro con le loro microtransazioni sono peggiorate molto dopo aver smorzato i pagamenti delle gare per giocatore singolo. Il GT è sempre stato un duro lavoro, ma non è mai stato così male”.

Un altro ha aggiunto: “Mi addolora dare a me stesso uno 0. Il gameplay è fantastico, così come il supporto del controller. La grafica è fantastica. Il contenuto originale c’è, ma le microtransazioni… $ 38 soldi veri per comprare una sola Ford GT?

“E anche ridurre la quantità di denaro che si ottiene solo giocando con l’ultima patch? E le loot box sono truccate per darti sempre la ricompensa più bassa. Cambierò questa valutazione a 10 se è effettivamente possibile acquistare auto con denaro di gioco”.

Il boss della serie Kazunori Yamauchi ha affrontato la controversia sulla microtransazione in una dichiarazione venerdì, affermando che la situazione sarebbe stata risolta con più contenuti che sarebbero stati rilasciati in un momento non specificato in futuro.

Nota: Per visualizzare questo incorporamento, si prega di consentire l’uso dei cookie funzionali nelle impostazioni dei cookie.

“In GT7, voglio che gli utenti si divertano con molte auto e gare anche senza microtransazioni”, ha affermato. “Allo stesso tempo, il prezzo delle auto è un elemento importante che ne trasmette il valore e la rarità, quindi penso sia importante che siano collegati ai prezzi del mondo reale.

“Voglio rendere GT7 un gioco in cui puoi divertirti con una varietà di auto in molti modi diversi e, se possibile, voglio cercare di evitare una situazione in cui un giocatore deve ripetere meccanicamente determinati eventi più e più volte.

“Ti informeremo in tempo sui piani di aggiornamento per contenuti aggiuntivi, eventi di corse aggiuntivi e funzionalità aggiuntive che risolveranno questo problema in modo costruttivo. Mi addolora il fatto di non poter spiegare alcun dettaglio al riguardo al momento, ma abbiamo in programma di continuare a rivedere GT7 in modo che il maggior numero possibile di giocatori possa godersi il gioco.

“Apprezzeremmo davvero se tutti potessero vigilare sulla crescita di Gran Turismo 7 a lungo termine”.