in

FTSE 100 Live 16 marzo: le azioni rimbalzano grazie al supporto tecnico dalla Cina, i tassi statunitensi aumentano

1647446238

Le azioni salgono in rialzo tra le speranze di un accordo di pace

I mercati azionari di tutto il mondo sono saldamente in rialzo questo pomeriggio nella speranza che un accordo di pace tra Ucraina e Russia sia a portata di mano.

L’ammissione del leader ucraino Volodymyr Zelenskyy secondo cui è improbabile che il suo paese possa entrare a far parte della NATO sembra aver innescato i colloqui di pace.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha accolto favorevolmente il commento di Zelenskyy, affermando che “lo spirito imprenditoriale” che emerge nei colloqui “dà speranza che possiamo raggiungere un accordo su questo tema”, ha riferito l’AP.

“Si discute seriamente di uno status neutrale in relazione alle garanzie di sicurezza”, ha detto Lavrov al canale russo RBK TV. “Ci sono formulazioni concrete che, a mio avviso, stanno per essere concordate”.

Il FTSE 100 è in rialzo di quasi l’1,5%, o 100 punti, negli scambi pomeridiani, estendendo i guadagni registrati in precedenza nelle sessioni alimentate dalle speranze di uno stimolo cinese.

1647445758

Il capo di Young, Dardis, va in pensione

Patrick Dardis si dimette dalla carica di amministratore delegato del gruppo di pub Young’s dopo sei anni al timone

Dardis, 60 anni, che lavora con il gruppo di birrifici da 20 anni, lascerà l’azienda di 220 anni all’AGM di quest’anno a luglio. Gli succederà Simon Dodd, l’attuale Chief Operating Officer.

Dardis rimarrà nel consiglio di amministrazione del gruppo fino al suo ritiro alla fine di settembre per supervisionare il passaggio a Dodd. È quindi disponibile per il suo periodo di preavviso fino alla fine di marzo 2023.

Leggi la storia completa.

1647444600

I dati di vendita presso Inditex, titolare di Zara, sono in aumento

La società madre di Zara ha registrato risultati da record negli ultimi 12 mesi, superando l’interruzione di Omicron mentre si riprendeva dalla chiusura dei negozi.

La spagnola Inditex, che possiede anche marchi come Pull&Bear e Massimo Dutti, ha dichiarato che i ricavi per l’anno terminato il 31 gennaio sono aumentati del 35,8% a 27,72 miliardi di euro (23,3 miliardi di sterline).

Il presidente esecutivo Pablo Isla ha dichiarato: “Dopo due anni di pandemia, questo insieme di risultati dimostra l’incredibile capacità di adattarsi a qualsiasi circostanza che caratterizza le persone che lavorano qui, sostenute dalla loro dedizione e talento”.

Leggi la storia completa.

1647442987

Foxtons ha fatto pressioni per vendersi

L’agente immobiliare londinese Foxtons è sotto pressione per mettere il cartello in vendita sopra la propria porta.

L’azionista di minoranza Converium Capital, un fondo di investimento canadese, vuole che Foxtons consideri la vendita della società.

L’investitore con sede a Montreal ha accusato la sottoperformance di Foxton.

In una lettera al presidente Nigel Rich, Converium ha affermato che Foxtons avrebbe dovuto “raggiungere il suo potenziale” quando il mercato immobiliare londinese ha iniziato a riprendersi dalle doppie minacce di Brexit e Covid-19.

La lettera è stata inviata da Michael Rapps, Managing Partner di Converium, ed è stata riportata dal Financial Times.

Foxtons è diventato pubblico nel 2013 a 267 pence per azione. Da allora, le azioni dell’agente immobiliare sono scese di quasi il 90%. È passato di mano oggi alle 32.9p.

Gli azionisti potrebbero aspettarsi di essere ricompensati con un massimo di 100 pence per azione su una vendita, ha affermato Converium.

Foxtons ha rifiutato di commentare.

L’agente è stato criticato lo scorso anno per aver concesso al suo CEO Nic Budden un bonus a breve termine di £ 389.300 mentre il prezzo delle azioni è sceso. Ha ricevuto 4,5 milioni di sterline in congedo e circa 2,5 milioni di sterline in agevolazioni fiscali per le società per superare la pandemia.

1647433583

Il partner Apple Foxconn riavvia la fabbrica a Shenzhen

Il fornitore di Apple iPhone Foxconn ha ripreso parte della produzione nei suoi stabilimenti nella provincia cinese di Shenzhen.

All’inizio della settimana, l’attività è stata costretta a chiudere a seguito di un focolaio locale di Covid-19 e dell’applicazione di un blocco di una settimana sui 17,5 milioni di residenti della città.

L’azienda taiwanese, nota anche come Hon Hai Precision Industry Co, ha annunciato oggi di aver implementato un sistema di produzione “a circuito chiuso” per proteggere i dipendenti dalle infezioni.

Ciò significava che le autorità gli hanno permesso di riprendere le operazioni in una delle sue due sedi nella regione.

I due stabilimenti di Foxconn nella città cinese sono i principali produttori di iPhone, incluso l’ultimo modello 13.

1647433505

C&C avverte dell’aumento dei prezzi mentre Fever-Tree è alle prese con costi “drammatici”.

Il costo di una notte, o anche di una notte, aumenterà con l’inflazione che colpisce l’industria delle bevande.

Il produttore e distributore di bevande C&C Group, i cui marchi includono Bulmers e Magners Cider e lager scozzese Tennent’s, ha avvertito oggi che deve aumentare i prezzi per combattere l’aumento dell’inflazione delle materie prime.

C&C ha intrapreso un’iniziativa di riduzione dei costi di 18 milioni di euro (15,1 milioni di sterline) e si concentra sulla gestione della liquidità e sulla riduzione dell’indebitamento netto, afferma, ma deve ancora aumentare i prezzi. La società ha già affrontato un colpo a causa delle chiusure legate alla pandemia nel settore alberghiero.

In un aggiornamento separato, il produttore di miscelatori di fascia alta Fever-Tree ha affermato di aver dovuto affrontare “una significativa incertezza” sui costi a seguito di un aumento “drammatico” dei prezzi delle materie prime dall’inizio della guerra in Ucraina.

Sta adottando “una serie di misure di mitigazione” per combattere l’inflazione, ma ha abbassato le sue previsioni sugli utili in risposta all’aumento dei costi.

Leggi la storia completa.

1647433424

Il Gym Group sta aumentando i prezzi in risposta all’aumento dei costi energetici, che dovrebbero aggiungere 2 milioni di sterline alle bollette elettriche quest’anno.

La palestra a basso costo, che costa solo £ 15,99 al mese, ha affermato che prevede di aumentare i prezzi nella seconda metà dell’anno. Non c’era alcuna parola sull’entità degli aumenti di prezzo.

L’amministratore delegato Richard Darwin ha dichiarato: “Siamo fiduciosi che il nostro modello di business ad alto margine e basso costo e la nostra strategia di miglioramento del rendimento contribuiranno a mitigare l’impatto dell’attuale contesto inflazionistico”.

I membri sono aumentati di oltre 170.000 a 718.000 l’anno scorso quando la Gran Bretagna è uscita dal blocco. Era ben al di sopra dei livelli pre-pandemia.

Leggi la storia completa.

1647433343

La Russia oggi è sul punto di andare in default per il suo debito sovrano per la prima volta da decenni poiché è stata raggiunta una scadenza chiave per il pagamento degli interessi.

La città era preparata affinché Mosca non pagasse i suoi titoli per la prima volta dal 1998.

117 milioni di dollari in rimborsi sono dovuti oggi, ma era ampiamente previsto che la Russia avrebbe lottato dopo che le sanzioni avrebbero messo fuori portata centinaia di miliardi che il Cremlino deteneva nelle banche straniere.

Carl Hammer, Head of Fixed Income Research presso SEB, ha dichiarato: “La Russia è sottoposta a forti pressioni economiche e sia le normative nazionali che le sanzioni dei paesi occidentali stanno rendendo difficili i pagamenti in valuta estera”.

Leggi la storia completa.

1647427048

Le azioni cinesi rimbalzano dopo le recenti turbolenze

La rapida risposta di Pechino alle turbolenze del mercato azionario ha provocato un importante rally di ripresa oggi, poiché le azioni dei giganti tecnologici cinesi, tra cui Tencent e Alibaba, sono aumentate di oltre il 20%.

I commenti a sostegno dei funzionari cinesi includevano l’impegno ad affrontare l’incertezza causata da una recente repressione del governo sulle società Internet.

L’indice tecnologico cinese è aumentato di un record del 20% e l’Hang Seng di Hong Kong è salito del 9%, invertendo gran parte delle perdite subite a seguito del blocco del Covid-19 nella città hub tecnologico di Shenzhen e i timori di una più ampia interruzione della catena di approvvigionamento innescata.

Il sentimento positivo si è riversato a Londra, dove l’indice FTSE 100 è salito più del previsto, in rialzo dell’1% o 67,19 punti a 7242,89.

Il più grande aumento nella massima serie è venuto dallo Scottish Mortgage Investment Trust di Baillie Gifford, il cui portafoglio nella top ten include partecipazioni in Tencent e Alibaba. Le azioni sono aumentate del 7%, o 63,6 pence, a 942,2 pence, ma rimangono un quarto in meno rispetto a dove hanno iniziato l’anno.

La fiducia in un certo numero di titoli asiatici è migliorata dopo che l’assicuratore Prudential, il gruppo di beni di lusso Burberry e il prestatore Standard Chartered sono aumentati del 4% o più.

Nell’indice FTSE 250, Fidelity China Special Situations è salito del 10% e l’Aston Martin Lagonda è salita del 6% dopo essere scesa ieri a causa dei timori di un rallentamento della domanda dalla Cina.

Il benchmark di secondo livello continua a sovraperformare, salendo del 2% o 444,50 punti a 20.702,16 in un’intensa giornata di risultati aziendali. Tra i migliori risultati figurano Computacenter, le cui azioni sono aumentate di 144 pence a 2780 pence dopo un aumento del 20% dell’utile per l’intero anno a 248 milioni di sterline.

Restaurant Group ha ottenuto buoni risultati anche nell’All-Share dopo che la catena Wagamama e Frankie & Benny’s ha affermato di aver sovraperformato il mercato nei primi due mesi dell’anno. Le perdite per il 2021 si sono ridotte in modo significativo a 32,9 milioni di sterline poiché le azioni sono aumentate di 4,3 pence a 74 pence.

1647422899

L’acquisizione di Avast deve affrontare una possibile indagine sulla concorrenza

La fusione da 6 miliardi di sterline delle società di sicurezza informatica Avast e NortonLifeLock ha colpito un ostacolo dopo che le autorità di regolamentazione della concorrenza del Regno Unito hanno sollevato preoccupazioni sull’accordo.

David Stewart, direttore esecutivo della Competition and Markets Authority (CMA), ha affermato che la fusione potrebbe comportare “un accordo inferiore per i consumatori che cercano software di sicurezza informatica”.

Le aziende ora hanno cinque giorni lavorativi per affrontare le preoccupazioni dell’autorità di regolamentazione o affrontare un’indagine completa.

Le azioni Avast sono scese dell’11,8% secondo le notizie di questa mattina.

La società statunitense NortonLifeLock, precedentemente nota come Symantec, si è detta “sorpresa” dalla decisione dell’autorità di regolamentazione.

Altre autorità di regolamentazione, tra cui il Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti, l’Ufficio federale dei cartelli tedeschi e la Commissione nazionale spagnola per il mercato e la concorrenza, hanno esaminato e autorizzato la fusione. Ha aggiunto che la fusione può avvantaggiare solo i consumatori di tutto il mondo.

NortonLifeLock e Avast offrono entrambi software di sicurezza informatica, inclusi software antivirus, software per la privacy, comprese reti private virtuali e software di protezione dell’identità.

Scioglimento artico: terribile avvertimento mentre lo scioglimento del ghiaccio crea una “dolina gigante” nel fondo del mare | Scienza | Messaggi

Google ha detto che Steam è arrivato sui Chromebook ma ora dice che “arriverà presto”.