in

Elton John ha ricevuto una straziante nota di chiusura da Freddie Mercury e un regalo dopo la sua morte

Elton John, che oggi festeggia il suo 75° compleanno, era amico intimo di Freddie Mercury ed è stata una delle poche persone a vedere il leggendario frontman dei Queen nei suoi ultimi giorni

Il video si sta caricando

Video non disponibile

Elton John racconta la storia degli ultimi giorni di Freddie Mercury

Elton John è stata una delle poche persone che Freddie Mercury ha visto nei suoi ultimi giorni.

Il leggendario frontman dei Queen aveva una stretta cerchia di amici prima di perdere tragicamente la sua battaglia contro l’AIDS nel 1991, incluso il cantante dei Rocketman.

Elton, che oggi compie 75 anni, ha descritto l’agonia di vedere il suo amico decomporsi davanti ai suoi occhi mentre la malattia crudele devastava il suo corpo.

“Avevo visto cosa aveva fatto la malattia a tanti altri miei amici”, ha spiegato Elton nel suo libro del 2013. “Sapevo esattamente cosa avrebbe fatto a Freddie. Proprio come lui. Sapeva che la morte, una morte agonizzante, stava arrivando”.

La coppia era incredibilmente vicina ed Elton attribuisce a Freddie il merito di avergli salvato la vita al culmine dei suoi problemi di droga – con il cantante dei Queen che lo implora di andare in riabilitazione quando la sua dipendenza da cocaina è sfuggita di mano.

A Freddie è stato diagnosticato l’AIDS nel 1987, ma l’ha tenuto segreto il più a lungo possibile perché voleva proteggere i suoi fan e i suoi cari – e lo ha reso pubblico solo un giorno prima della sua morte all’età di 45 anni.






Freddie Mercury ed Elton John erano molto amici

Ricevi le notizie Lo vuoi direttamente nella tua casella di posta. Iscriviti a una newsletter Mirror qui .

Il devastato Elton è stato in grado di trascorrere solo un tempo limitato al capezzale del frontman dei Queen perché era così straziante per quello che gli stava succedendo.

Nel suo libro di memorie, Elton scrisse: “Era troppo fragile per alzarsi dal letto, stava perdendo la vista, il suo corpo era coperto dalle lesioni del sarcoma di Kaposi, eppure era decisamente Freddie, spettegolante, assolutamente scandaloso.

“Non riuscivo a capire se non sapesse quanto fosse vicino alla morte, o se lo sapesse benissimo ma fosse determinato a non lasciare che ciò che gli stava accadendo gli impedisse di essere se stesso”.

Ma Elton era determinato che la star di Bohemian Rhapsody si sarebbe sentita amata quando la sua salute si sarebbe deteriorata con la malattia.

L’entità della sua malattia era nota solo alle persone a lui più vicine e nel 2017 il compagno di band Brian May ha rivelato che in realtà era costato un piede a Freddie.

Parlando al Sunday Times, May ha dichiarato: “Il problema era in realtà il suo piede e tragicamente ne era rimasto ben poco.

“Una volta ci ha mostrato a cena. E lui ha detto: ‘Oh Brian, mi dispiace di averti sconvolto mostrandoti questo’.

“E ho detto: ‘Non sono arrabbiato, Freddie, tranne per rendermi conto che stai attraversando tutto questo terribile dolore'”.







Elton John con le star della musica Peter Straker e Freddie Mercury
(

Immagine:

(Getty Images)

Negli ultimi due anni della sua vita, Freddie ha vissuto in un isolamento quasi completo, apparendo visibilmente magro e fragile quando è apparso l’ultima volta in un video dei Queen.

Alla fine raccontò ai suoi compagni di band la sua diagnosi, ma una persona che rifiutò era il suo migliore amico e collega cantante Peter Straker, cancellandolo persino dalla sua lista nei suoi ultimi anni in modo da non scoprirlo.

Anche nei suoi ultimi giorni, Freddie era determinato a pensare agli altri e trascorse i suoi ultimi giorni a registrare l’ultimo album dei Queen, Made In Heaven, che fu pubblicato dopo la sua morte.

Freddie ha anche comprato premurosi regali di Natale da consegnare dopo la sua morte, incluso uno per il suo caro amico Elton.

Elton aprì la porta di casa e vide che un amico stava portando un regalo di Freddie in una federa.

Era un dipinto di Henry Scott Tuke, uno degli artisti preferiti del cantante di Candle In The Wind, ed era accompagnato da una nota straziante.

Diceva: “Cara Sharon, pensavo ti sarebbe piaciuto. Con affetto, Melina. Buon Natale.”

Questo era un adorabile cenno ai soprannomi della coppia, dato che si erano scambiati nomi di drag queen.







Omaggio floreale di Elton John al funerale di Freddie Mercury
(

Immagine:

immagine riflessa)

Elton ha ammesso di essere stato sopraffatto dall’emozione e ha iniziato a “piangere come un bambino”.

Ha detto: “Freddie avrebbe davvero dovuto trascorrere questi ultimi giorni con il proprio benessere. Ma non era quello che era. Viveva davvero per gli altri

“Freddie era morto il 24 novembre 1991 e settimane dopo il funerale ero ancora in lutto. Il giorno di Natale ho saputo che Freddie mi aveva lasciato un’ultima testimonianza del suo altruismo.

“Ero triste quando un amico si è presentato alla mia porta e mi ha dato qualcosa in una federa. L’ho aperto e all’interno c’era un dipinto di uno dei miei artisti preferiti, il pittore britannico Henry Scott Tuke. E c’era un biglietto sul davanti di Freddie.

“Anni fa, Freddie ed io abbiamo sviluppato nomi di animali l’uno per l’altro, i nostri alter ego da drag queen. Io ero Sharon e lui era Melina. Il biglietto di Freddie diceva: “Cara Sharon, pensavo ti sarebbe piaciuto. Con affetto, Melina. Buon Natale.’

“Ero travolto, allora 44 anni, e ho pianto come un bambino. Ecco questo bellissimo uomo che stava morendo di AIDS e nei suoi ultimi giorni è riuscito in qualche modo a trovarmi un bel regalo di Natale.

“Per quanto sia stato triste quel momento, è spesso quello a cui penso quando ricordo Freddie perché cattura il carattere dell’uomo. Nella morte mi ha ricordato cosa lo rendeva così speciale nella vita”.

Hai una storia da condividere? E-mailwebfeatures@trinitymirror.com

Grand Theft Auto 5 pone fine al regno di Elden Ring al numero 1 | Grafici digitali del Regno Unito

Rocket Report: la scopa SpaceX ripulisce i contratti, Astra torna in pista