in

Elton John è una delle poche persone a chiamare Kiki Dee con il suo sorprendente vero nome

Conosciuta per aver duettato con Sir Elton John nella canzone di successo Don’t Go Breaking My Heart, Kiki Dee ha parlato alla rivista Sunday Mirror’s Notebook della sua vita e carriera

Il video si sta caricando

Video non disponibile

Elton John e Kiki Dee eseguono “Don’t Go Breaking My Heart” al Live Aid 1985

Il mio soprannome è… Kek. Ma alla gente piace Elton [John, who she duetted with on Don’t Go Breaking My Heart in 1976] Mi chiami ancora con il mio vero nome che è Pauline.

Il miglior consiglio che i miei genitori mi hanno dato è stato… per non prendermi troppo sul serio. Mio padre diceva sempre: ‘Tieni i piedi per terra e non lasciarti andare in testa.’ Avevo solo 16 anni quando firmai con un’etichetta discografica e mio padre mi portò a Londra. Tutto è successo così in fretta.

mi ispiro a… la bellezza della natura e il buono nelle persone, anche quando il mondo è un posto duro e difficile. Non solo grandi giocatori, ma persone normali che rendono la vita degna di essere vissuta per me.

La cosa più costosa che abbia mai speso è… casa mia. Non ho mai vissuto la vita di una rockstar. Ho comprato un cottage in un piccolo villaggio dell’Hertfordshire.







Kiki ed Elton
(

Immagine:

(Getty Images)







Kiki dice che non molte persone la chiamano con il suo vero nome
(

Immagine:

Dezo Hoffmann/REX/Shutterstock)

Direi a me stessa di 16 anni… non avere fretta. Ho iniziato nel mondo della musica a quell’età – e stavo cercando di fare troppo e troppo presto. Lascio che le persone mi dicano cosa fare e quali canzoni registrare.

La sfida più grande della mia vita è stata… Quando avevo 40 anni, dopo uno striscio di routine mi è stato diagnosticato un cancro all’utero. Mi sono ripreso completamente ma ha cambiato la mia vita. Mi ha fatto credere che vivere nel presente sia così importante.

Il mio sogno d’infanzia era… sii sempre un cantante Ero molto legato a mio padre, un po’ come la figlia di un padre. È stato lui che ha contribuito a realizzare il mio sogno. Ho iniziato a cantare quando avevo 11 anni e lui ha visto per la prima volta il mio potenziale.







Kiki nel suo studio nell’Hertfordshire
(

Immagine:

Copyright: Chris Frazer Smith)

Una cosa che mi rallegra è… una buona notte di sonno. Quando dormo bene, mi sveglio un’altra persona. Andare in tournée e suonare a tarda notte può stancarmi. Anche un bicchiere di vino con la mia famiglia e gli amici mi sveglia.

La mia idea di una serata perfetta è… Ho avuto così tanta eccitazione nella mia vita nel corso degli anni che oggi non bramo più le luci della ribalta. Quindi uscire a mangiare con persone che mi sono molto vicine e di cui mi fido. Mi sento al sicuro e rilassato quando sono vicino a persone che mi conoscono.

Non vedo l’ora di … andando in tour anche quest’anno. L’anno scorso è stata dura e come molti artisti ho dovuto rimandare i miei concerti.
Quindi non vedo l’ora di andare in tour con Carmelo [Luggeri] una nuova. Abbiamo pubblicato un nuovo album ad aprile, quindi tratteremo il nuovo materiale e alcune delle mie vecchie canzoni.

Continua a leggere

Continua a leggere

Prima di avviare GTA Online, modifica queste impostazioni della serie PS5/Xbox

Prezzi della benzina: gli automobilisti devono pagare £ 100 per fare il pieno di auto di famiglia – nuovo aumento | Regno Unito | Messaggi