in

“È insostenibile”: l’aumento dell’inflazione comprime i budget dei produttori di latte del Regno Unito | agricoltura

“Qualcosa deve scendere e se il prezzo del latte non scende, allora lo faranno i produttori”, afferma David Christensen, allevatore di prodotti lattiero-caseari dell’Oxfordshire, in una rigida valutazione del pericolo che il suo settore deve affrontare poiché l’aumento dei costi manda le finanze dell’azienda in rosso.

Christensen, la cui azienda di famiglia gestisce una mandria di circa 1.000 mucche, afferma che i costi sono già aumentati a causa degli sconvolgimenti causati dalla pandemia e dalla Brexit, ma la guerra in Ucraina “ha spinto l’inflazione a livelli mai visti”. 30 anni di agricoltura”.

È un membro di Arla, la più grande cooperativa lattiero-casearia britannica, che lancia l’allarme poiché la produzione di latte britannica è in calo a causa di vincoli finanziari, una tendenza che potrebbe minacciare le future forniture di latte.

Ash Amirahmadi, amministratore delegato di Arla Foods UK, ha affermato che la produzione di latte fresco ha portato “poca o nessuna redditività agli agricoltori” per un po’ di tempo, ma la situazione è ora grave poiché la crisi ucraina alimenta l’inflazione dei costi nell’agricoltura.

“Non è sostenibile”, ha detto. “I costi di produzione del latte stanno aumentando come mai prima d’ora e i nostri allevatori continuano a subire un’inflazione significativa. Il rischio è nella fornitura di latte poiché gli agricoltori ora producono il 4% in meno di latte rispetto a un anno fa dopo aver avuto sette-otto anni di crescita”.

Gli ultimi dati ufficiali mostrano che il prezzo di una pinta di latte è aumentato di 7 pence a 49 pence nell’ultimo anno, con un aumento del 17%. Tuttavia, il prezzo del latte nei negozi lo scorso anno è stato inferiore rispetto al 2012, anche se i costi di produzione sono aumentati.

Il prezzo pagato dai consumatori è diverso dall’importo che ricevono gli agricoltori e guadagnano più di prima. Nell’ultimo anno, Arla ha aumentato i suoi prezzi alla stalla del 31% a quasi 38 pence al litro, ma i costi continuano ad aumentare. Alcuni supermercati hanno contratti diretti con gli agricoltori in base ai propri modelli di costo di produzione; Tuttavia, gli analisti ritengono che questi contratti non saranno all’altezza.

Quell’aumento dei costi agricoli significava che i clienti Arla, che includono supermercati e catene di ristoranti, avrebbero dovuto scavare più a fondo per aiutare gli agricoltori a resistere alla tempesta, ha affermato Amirahmadi.

“A breve termine, dobbiamo abbracciare gli agricoltori e sostenerli pagandoli abbastanza per coprire i loro costi per mantenere il latte in circolazione”, ha affermato.

I costi principali di un allevatore di latte sono mangimi, carburante e fertilizzanti e sono tutti soggetti a forti aumenti di prezzo. “L’anno scorso ho pagato 62p o 63p per il diesel che uso nei trattori; L’ultimo carico che ho acquistato è stato di £ 1,29″, afferma Christensen. “È tornato un po’, ma è comunque un enorme aumento”.

“I mangimi sono la mia grande spesa e i commercianti stanno lottando per impegnarsi per un prezzo per il prossimo inverno, ma dicono che aumenterà di almeno £ 100 a tonnellata. Uso oltre 1.200 tonnellate all’anno, se non di più, quindi si tratta di un aumento di £ 120.000”.

In proporzione, i costi dei fertilizzanti sono aumentati di più, afferma Christensen, il cui latte è venduto come marchio del distributore Tesco. “Uso fertilizzante a base di urea e questa volta l’anno scorso ho pagato circa £ 310 o £ 315 a tonnellata, ma ho appena ricevuto un prezzo questa mattina ed è £ 930. ” Ciò significherebbe aumentare la sua fattura del fertilizzante di £ 60.000 in un anno.

Con un quadro così cupo, ci sono timori che alcuni agricoltori possano prendere in considerazione l’uscita dal settore. “Questi sono grandi numeri”, dice Christensen. “Per molti anni abbiamo inghiottito aumenti minori diventando più efficienti, ridimensionando: è così che abbiamo dominato un prezzo deflazionistico del latte. La realtà è che non puoi assorbire questo tipo di numeri, quindi qualcosa deve cedere.

L’attrice di Twilight Ashley Greene è incinta e aspetta il primo figlio dal marito Paul Khoury

Secondo Forspoken Game Dev, DirectStorage+ carica 20.000 file a 4,5 GB in 1,7 secondi