in

CVC prevede di quotare ad Amsterdam contro il mercato di Londra

CVC Capital Partners, il più grande gruppo di private equity d’Europa, intende evitare Londra e portare avanti la sua IPO multimiliardaria alla borsa valori Euronext di Amsterdam.

Il gruppo di acquisizione ha detto ai potenziali investitori che mira a essere quotato alla borsa valori olandese e ha fissato un obiettivo di 25 miliardi di euro per il suo prossimo fondo di private equity, secondo quattro persone che hanno familiarità con la questione.

Non sono state prese decisioni finali sulla quotazione o sui tempi e molto dipenderà dagli sviluppi della guerra in Ucraina e dal suo impatto sui mercati, hanno aggiunto le persone.

Tuttavia, la scelta di Amsterdam su Londra da parte di una società con radici nella capitale britannica, dove ha avuto una forte presenza sin dal suo spin-off da un ramo di private equity di Citigroup nel 1993, sarebbe un duro colpo per la Borsa di Londra.

Il Regno Unito ha lottato per attirare quotazioni di grandi dimensioni e di successo dopo la sua uscita dall’UE, che ha posto fine all’equivalenza normativa per i servizi finanziari. Sta lavorando a riforme che cercano di rafforzare il mercato azionario.

Se i piani andranno a buon fine, CVC diventerebbe la prima grande società di private equity a quotarsi pubblicamente, il che potrebbe diventare un galleggiante di successo. Il gruppo di acquisizione è stato valutato intorno ai 15 miliardi di euro lo scorso anno quando ha accettato di vendere una quota di minoranza all’unità Dyal Capital di Blue Owl.

CVC ha rifiutato di commentare.

Il gruppo di acquisizione rivale Bridgepoint lo scorso anno è diventata la prima grande società di private equity a quotarsi a Londra da decenni, raccogliendo 300 milioni di sterline. Ha utilizzato un modello che le ha consentito di evitare di condividere informazioni con gli azionisti sulle somme di denaro che i suoi massimi dirigenti si sono portati a casa sotto forma di pagamenti di interessi riportati, un redditizio 20 percento delle transazioni di successo dei profitti.

Non è chiaro se le autorità di regolamentazione di Amsterdam richiedano a CVC di rivelare i dettagli dei pagamenti degli interessi effettuati. Le azioni Bridgepoint sono aumentate notevolmente dopo la quotazione della scorsa estate, ma sono scese del 38% dall’inizio di quest’anno.

CVC ha già elaborato piani che le consentirebbero di mantenere la maggior parte o tutti i profitti redditizi che ricava dall’acquisto e dalla vendita di società in mani private, mentre gli investitori pubblici ricevono i proventi dalle sue commissioni di gestione più piccole ma più prevedibili.

Il gruppo segreto gestisce 122 miliardi di dollari di asset, secondo il suo sito web. È noto soprattutto per attività come la Formula 1, il torneo di rugby delle Sei Nazioni, la società di comunicazioni Teneo e il negozio di tè Unilever.

CVC ha adottato misure nell’ultimo anno per portare capitale esterno vendendo una partecipazione nell’unità Dyal Capital di Blue Owl e per aumentare la sua base di attività acquisendo il gestore patrimoniale Glendower Capital.

Britney Spears accende voci sulla gravidanza mentre torna drammaticamente su Instagram

La gamma di abbigliamento per bambini di Katie Price chiuderà dopo soli sei mesi