in

Come vedere Giove dalla nostra regione quando il gigante gassoso entra in “opposizione” ed è il più vicino alla Terra

Un'immagine composita di Giove catturata dalla fotocamera nel vicino infrarosso del telescopio spaziale James Webb (foto per gentile concessione di NASA, ESA, CSA, Jupiter ERS Team; a cura di Judy Schmidt).
Un’immagine composita di Giove catturata dalla fotocamera nel vicino infrarosso del telescopio spaziale James Webb (foto per gentile concessione di NASA, ESA, CSA, Jupiter ERS Team; a cura di Judy Schmidt).

Questa è una buona notizia per gli astrofotografi dilettanti e gli appassionati di spazio nella nostra regione, perché domani il pianeta più grande del nostro sistema solare sarà il più grande e visibile che abbia visto ad occhio nudo in 59 anni.

A partire da questo fine settimana potrai vedere Giove in tutto il suo splendore a causa della coincidenza che due eventi celesti si sono verificati contemporaneamente in quanto sarà l’oggetto più luminoso nel cielo notturno insieme alla luna.

Con parti della regione designate come luoghi privilegiati per osservare le stelle, comprese le colline dello Shropshire, questa è l’occasione perfetta per i lettori di Star per diventare osservatori delle stelle.

Di seguito è tutto ciò che devi sapere per vedere il successo del re del sistema solare.

La Voyager 1 ha catturato questa immagine ravvicinata di nuvole vorticose intorno alla Grande Macchia Rossa di Giove nel 1979 (Foto per gentile concessione della NASA/JPL)

La distanza di Giove dalla Terra cambia costantemente perché entrambi i pianeti seguono un’orbita ellittica attorno al sole.

Quando è più lontano, Giove è a più di 600 milioni di miglia di distanza. Nel punto più vicino, la distanza dalla Terra a Giove è di soli 365 milioni di miglia, il che lo fa apparire molto luminoso nel cielo.

Il gigante gassoso normalmente si avvicina alla Terra ogni 12 anni circa. Questo fine settimana è a circa 367 milioni di miglia dalla Terra, che ovviamente è molto vicino.

Ma è successo qualcos’altro che rende questo lunedì davvero speciale.

Raggiunge Giove lunedì opposizione. Ciò significa che il pianeta si trova su un lato della terra opposto al sole, dando un’immagine molto chiara e ben incorniciata.

Giove è ovviamente visibile ora e ha tenuto impegnati gli astrofili per tutto settembre, ma lunedì dovrebbe offrire le viste più spettacolari dalla nostra regione (con cieli sereni) dal tramonto all’alba di martedì.

Da solo, Giove entra in opposizione abbastanza regolarmente, circa ogni 13 mesi, ma guarda caso, il re del sistema solare è anche il più vicino alla Terra da decenni.

Questo rende il pianeta straordinariamente visibile.

Per mettere in prospettiva questi due eventi sovrapposti, l’opposizione e il riavvicinamento non si verificheranno più insieme fino a circa la metà del prossimo secolo.

Tempo permettendo, puoi vedere Giove senza telescopio o attrezzatura astronomica.

Sembrerà essenzialmente la stella più luminosa del cielo, ma non brillerà. È meglio trovare un posto senza luce artificiale.

Secondo BBC Science Focus, “Un discreto binocolo (da 7x a 10x di ingrandimento) ti darà una visione delle quattro lune più grandi di Giove, Ganimede, Europa, Callisto e Io, e un telescopio ti permetterà di vedere le strisce di Giove”.

Chi ha l’attrezzatura giusta potrà scattare foto incredibili del pianeta, come molti hanno fatto questo mese.

Gli astronomi e gli astrofotografi dilettanti e professionisti saranno probabilmente in grado di trovare il pianeta tracciando le stelle, poiché Giove dovrebbe sorgere nella costellazione dei Pesci nel cielo orientale.

Tuttavia, la scelta migliore per coloro che lo stanno provando per la prima volta o hanno conoscenze limitate è scaricare un’app di astronomia sul tuo cellulare.

Questi sono in grado di mappare accuratamente il cielo notturno perché i nostri telefoni conoscono l’ora e la data e quindi sanno cosa sta succedendo nello spazio. Usano altre funzionalità del dispositivo per creare una mappa del cielo in tempo reale.

Tutto quello che devi fare è puntarlo verso l’alto e ti dirà cosa vedi.

Secondo il Met Office, lunedì sarà una “giornata ventosa con un misto di sole e rovesci sparsi. Un po’ più freddo se esposto al vento. Temperatura massima 15°C.”

Si spera che i raggi del sole siano sufficienti per bruciare le nuvole e creare una notte limpida per osservare Giove.

Giovedì (29) la navicella spaziale Juno della NASA, che ha studiato da vicino Giove, arriverà a sole 222 miglia dalla luna ghiacciata del pianeta Europa.

Ci si aspetta che catturi alcune immagini ad altissima risoluzione della superficie e raccolga preziosi dati scientifici sulla misteriosa luna.

Puoi leggere di più sulla fase finale della missione di Giunone QUI.

La prima missione con equipaggio su un altro pianeta mirerà a Venere, non a Marte, affermano gli esperti Venere

Splendida foto di Giove da 600.000 fotogrammi afferma il fotografo