in

Carl Barât dei Libertines: “Il mio più grande piacere? Isola dell’Amore’ | Carlo Barat

BCarl Barât, 43 anni, nativo di Basingstoke, ha formato i Libertines con Pete Doherty alla fine degli anni ’90. Il loro secondo album, The Libertines, ha debuttato al numero 1 nel Regno Unito nel 2004. Barât ha anche registrato due album con Dirty Pretty Things, pubblicando un album solista nel 2010 e uno con la sua nuova band, i Jackals Libertines nel 2015 celebrano il 20° anniversario del loro album di debutto Up the Bracket con spettacoli a Manchester, Hatfield, Cardiff ed Edimburgo . Barât vive a Londra con la sua compagna e i loro due figli.

Quando eri più felice?
L’ultima volta che ho tenuto i miei figli e ogni volta prima. Tu eri la mia salvezza.

Qual è la qualità di cui ti penti di più di te stesso?
La paura e tutte le sue conseguenze.

Qual è la qualità di cui ti penti di più negli altri?
La paura e tutte le sue conseguenze.

qual è stato il tuo momento più imbarazzante?
L’altro giorno ha gridato un esultante “Ciao, Bournemouth” alla folla a Brighton. È stato straziante, il sangue è appena uscito dal mio corpo.

Descriviti in tre parole.
Speranzoso, amichevole, complicato.

Quale sarebbe il tuo superpotere?
Fermare il tempo per pensare un po’ di più alle cose.

Cosa ti piace di meno del tuo aspetto?
Che non assomiglio neanche lontanamente a Elvis.

Qual è la cosa peggiore che qualcuno ha detto a te?
“Forse dovresti arrenderti, semplicemente non hai il talento.”

Qual è il tuo piacere più colpevole?
isola dell’amore

Qual è la tua abitudine meno attraente?
Ripetizione.

Se potessi riportare in vita qualcosa di estinto, cosa sceglieresti?
Charlie Chaplin.

Chi è la celebrità per cui hai una cotta?
Black Widow, il personaggio Marvel.

Quale libro ti vergogni di non aver letto?
Qualsiasi Emily Dickinson.

Sceglieresti la fama o l’anonimato?
Dipende dall’umore in cui sono. Se voglio essere riconosciuto, non lo farò, e in caso contrario lo farò, di solito dai tassisti.

Qual è stata l’ultima bugia che hai detto?
Che mi sento benissimo: ho il Covid.

Cosa devi ai tuoi genitori?
Un po’ più del mio tempo.

cosa hai sognato stanotte
Spingere oltre alcuni bambini su uno scivolo d’acqua e poi avere troppa paura per scenderci.

Che cosaè la tua più grande delusione?
Non essere un attore.

Se non te stesso, chi vorresti essere di più?
Il mio gatto, Kiko, il bastardo viziato.

quando è stata l’ultima volta che hai cambiato idea su qualcosa di importante?
Ho cambiato idea sulla vita a Londra e ho deciso di trasferirmi a Margate. Sto comprando una casa lì.

quante volte fai sesso
Tutte le volte che il mio partner lo permette.

Cosa vorresti lasciare ai tuoi figli?
Gli strumenti per trovare la felicità.

cosa ti è più vicino venire a morte?
Probabilmente quando non ho dormito sotto la droga per una settimana nel 2009. Avevo bevuto molta metanfetamina e il mio cuore aveva voglia di arrendersi. Ricordo di essermi arrampicato su balconi molto in alto e di aver pensato che sarei morto finché alla fine non mi sono addormentato nel giardino di qualcuno.

cosa succede quando moriamo
Penso che andremo avanti. Non sto morendo, il mondo si ferma.

Confermati altri 2 giochi per Game Pass

Il proprietario di una stazione di servizio di 127 anni dice che non può permettersi di fare il pieno di carburante