in

Burning Man divampa in Gran Bretagna: la sua selvaggia magia scultorea può lavorare le sue valli? | scultura

CSposto l’interno della testa gigantesca di Christina Sporrong e guardo i libri che sfuggono dalla parte superiore del suo cranio aperto e svolazzano nel cielo blu perfetto. Devo guardare i miei passi – ci sono delle fessure nella ringhiera – prima di poter raggiungere l’orbita e sbirciare intorno a me.

Nel 2019, quando la scultura Flybrary di Sporrong è stata svelata per la prima volta, mi avrebbe dato l’opportunità di visitare il famoso festival del deserto Burning Man del Nevada. Avrei potuto vedere hippy nudi e pazzi raver ballare tra sculture colorate e petardi. Oggi, tuttavia, ho una visione leggermente diversa degli splendidi giardini di Chatsworth House nel Derbyshire.

È qui che aprirà il prossimo mese Radical Horizons: The Art of Burning Man: una mostra gratuita di 12 sculture create dagli artisti del festival, sparse per il sito. Dal mio punto di osservazione nella mia testa, tutto è tranquillo. In lontananza, un dog sitter attraversa il ponte di Paine. Nelle vicinanze, alcuni pensionati confusi stanno scattando foto. Immagino che ti starai chiedendo perché una testa gigante non binaria è improvvisamente atterrata sul prato di una delle ville più famose del paese.

“Non è tutto abbastanza selvaggio per Chatsworth?” … The Flybrary di Christina Sporrong. Foto: Christopher Thomond/The Guardian

Potresti fare la stessa domanda su gran parte di ciò che è in mostra qui: ali d’acciaio alte 28 piedi che ti invitano ad allungarti; orsetti di peluche fatti con penny americani; un trio di falene metal di nome Jayne, Luna e Gonzo. Forse il più rivelatore di tutti, un gigantesco cavallo alato meccanico che galoppa e sputa fuoco proprio accanto alla casa stessa. Non è tutto abbastanza selvaggio per Chatsworth?

“No, lo pensavo Meravigliosa!” dice Peregrine Cavendish, dodicesimo duca di Devonshire, dalla sua biblioteca inferiore. Spiega come sia nata questa improbabile collaborazione tra un festival dell’espressione personale negli Stati Uniti e una vecchia tenuta nelle valli del Derbyshire. La casa d’aste Sotheby’s ha stabilito il contatto e ha predetto che avevano più cose in comune di quanto sembri.

Uno è una mente aperta. Il Duca può sembrare e parlare come un Duca, ma ha una vena sovversiva. Accanto a Radical Horizons aprirà la mostra Living With Art We Love, in cui Chatsworth House sarà decorata con la collezione privata di arte moderna del Duca e della Duchessa: leggermente più in linea con lo stile della casa (un corridoio con i ritratti di Lucian Freud ). di altri (una serie di stampe di Michael Craig Martin che rompono la retina). “A essere onesto, sono un po’ nervoso”, dice il Duca. “È un po’ come esporsi.”

Tempo per un tour delle sculture. Iniziamo con Wings of Glory, il Pegasus d’argento su cui viene abbassata la prima ala al nostro arrivo. “Questa parte non è mai liscia”, afferma il creatore Adrian Landon, vestito con una giacca ad alta visibilità, mentre tentano di stringere le viti. Vedo l’interno: un groviglio di vecchi ingranaggi e catene che sembra essere una golf cart degli anni ’80 e un differenziale posteriore BMW. Ma sento anche Sua Maestà. Questa bellezza alata avrebbe potuto fare la guardia qui alla casa per quasi secoli.

Landon si è unito a Burning Man per la prima volta nel 2018 ed è stato immediatamente ispirato a creare Wings of Glory per l’anno successivo. “Come artista, raramente hai momenti così chiari di ispirazione”, dice, ricordando la reazione quando è successo: “C’era questo mare di persone che ne erano completamente affascinate. La gente è venuta da me in lacrime e mi ha ringraziato per questo”.

“Cuddle Bears Made From US Pennys”… Ursa Mater di Mr & Mrs Ferguson. Foto: Christopher Thomond/The Guardian

Portarlo a Chatsworth si è rivelato difficile: il cavallo doveva essere smontato e imballato in un container da 40 piedi insieme agli strumenti e alle parti giuste. Mentre Landon mi dice questo, una scala cade sull’ala appena attaccata. Fa una smorfia. L’ho rimesso al lavoro.

Il flybrary è stato posizionato vicino alla riva del Derwent, con la testa girata dall’altra parte della casa, quindi le persone devono avventurarsi fuori per goderne la migliore vista, che è dall’altro lato del ponte, anche se Sporrong dice che possono facilmente Il duca e la duchessa erano ancora in grado di vedere parte del viso dalla loro finestra (a differenza di molte dimore, Chatsworth è ancora utilizzata come residenza).

Dice che l’idea di Flybrary le è venuta in sogno: la testa di un futuro umano di razza e genere ambigui che potrebbe ancora pensare e sognare, non importa quanto grave possa essere l’oppressione dell’era Trump. Quando ha debuttato con lo spettacolo al Burning Man, ha avuto l’idea aggiuntiva di trasformarlo in una libreria. Era pieno di 600 libri che le persone potevano prendere in prestito durante la settimana. “Abbiamo anche lavorato con la Human Library dalla Danimarca”, afferma Sporrong. “Era un modo per ‘controllare’ una persona e imparare da loro.” Uno era il padre di una vittima di sparatorie a scuola. “Ha parlato delle sue esperienze, di ciò che ha imparato e di come l’ha superato. È stato bello e profondo”.

Sporrong ha sempre pensato che la sua testa sarebbe finita davanti a una biblioteca pubblica in una grande città. Arrivare al cuore dell’aristocrazia britannica ha richiesto un piccolo balzo mentale. “Sono curiosa di come sarà la reazione”, dice, un po’ esitante.

Saliamo sull’auto di Kim Cook, direttore delle iniziative creative di Burning Man, per visitare alcune delle opere più lontane. Passiamo oltre il punto in cui atterrerà il Lodestar, il pezzo più grande: un jet militare della seconda guerra mondiale che ora vanta fiori di vetro soffiato a mano come boccioli. Attualmente è arrivata solo la metà della cima e questo ha causato abbastanza problemi: troppo pesante per essere attraversato il ponte, che ha un limite di 28 tonnellate, doveva passare da un ingresso alternativo dove scivolava attraverso la foglia d’oro della casa aveva da spremere gol (è riuscito di un centimetro o due).

Forza pirotecnica... una fiammeggiante
Forza pirotecnica… una fiammeggiante “torre di fiori” a Burning Man nel Black Rock Desert del Nevada. Foto: Jim Urquhart/Reuters

Successivamente passiamo un mucchio di pietre disposte ordinatamente l’una accanto all’altra. Questo è il lavoro semilavorato di Benjamin Langholz, la cui vita dallo spirito libero (“trekking in Nepal, ballare in Israele, imparare il bondage con la corda in Giappone”) è stata cambiata per sempre anche da una visita a Burning Man nel 2016, dove ha contribuito a ambientare aiutò – e bruciò – due piramidi di legno chiamate Catacombe dei Veli. L’anno successivo, ha portato il suo istruttore di bondage con la corda shibari e un equipaggio di giapponesi al festival per fare un pezzo di corda di 11 miglia. Di recente ha creato Stone 27 per il festival, uno straordinario percorso percorribile di pietre da 600 libbre sospese nell’aria. Reimmagina questo lavoro come Stone 40 per Chatsworth, un cerchio a spirale che, come le altre sculture, è lì per essere toccato e scalato.

Langholz utilizzerà pietra estratta localmente, come quella da cui è stata costruita la stessa Chatsworth, e sono queste connessioni che rendono Cook particolarmente appassionato del progetto. “È facile dire: ‘Uomo che brucia, persone nude! Chatsworth, Old England’”, dice. “Ma poi perdi quegli strati di connessione.” Cook aggiunge: “Ci sono un certo numero di persone, inclusi il Duca e la Duchessa, che guardano al futuro qui e vogliono andare avanti. Ma allo stesso tempo, abbiamo tutti una responsabilità nei confronti dei cuori teneri di coloro che potrebbero chiedere un po’: ‘Cosa sta succedendo qui?'”

Tutto deve funzionare armoniosamente. Anche perché durante la mostra estiva verranno realizzate quattro sculture in loco, tutte dedicate alla popolazione e ai materiali locali. Dana Albany sta costruendo una sirena d’acciaio con i bambini del posto da un parco giochi che doveva essere demolito. Rebekah Waites sta creando un pezzo chiamato Relevé, ispirato al Nine Ladies Stone Circle, un sito archeologico dell’età del bronzo situato vicino alla casa. Secondo la tradizione locale, questo cerchio si è formato quando nove donne sono state sorprese a ballare di sabato e trasformate in pietra come punizione.

Let's Go... Wings of Glory di Adrian Landon
Let’s Go… Wings of Glory di Adrian Landon Foto: Christopher Thomond/The Guardian

L’omaggio di Waites a lui è costituito da alcuni castagneti che dovettero essere abbattuti perché malati. Relevé prenderà fuoco in vero stile Burning Man nell’ultima notte celebrativa delle installazioni: un’altra mossa audace per Chatsworth. Chissà come si sentirà il duca riguardo all’intera faccenda quando quell’ultimo lavoro sarà andato in fiamme? Diventerà un convertito, forse proverà anche a essere lui stesso nel prossimo Burning Man? “Mi piacerebbe vederlo”, dice. “Ma devo ammettere che non sono un grande fan del campeggio”.

Forse potrebbe invece invitare i partecipanti al festival qui per una festa in casa e in giardino gratis. Potrebbe essere questo il prossimo passo di Chatsworth? “Penso che sia molto improbabile”, dice. “Ma amiamo fare cose nuove. Non dovremmo mai escludere nulla!”

Radical Horizons: The Art of Burning Man è in mostra a Chatsworth House dal 9 aprile al 1 ottobre 2022. Living With Art We Love, una mostra presentata dal Duca e dalla Duchessa di Devonshire, è in mostra a Chatsworth dal 26 marzo al 9 ottobre.

Il “più grande gioco AAA” di Codemaster è il World Rally Championship tra problemi di QA

La rimozione degli edifici di Fortnite mette Epic Games in una situazione impossibile