in

Audi mostra la straordinaria A6 Avant e-tron concept

Abbiamo tutti sentito parlare molto di DPI ultimamente. Bene, abituati a sentirlo molto di più perché Premium Platform Electric (sì, l’altro PSA) sarà alla base di un intero gruppo di veicoli elettrici Audi dal prossimo anno, dai segmenti B a D e dal CUV alla station wagon. È stato sviluppato con Porsche (dai un’occhiata alla Taycan e all’e-tron GT per vedere come questa collaborazione ha funzionato prima) ed è progettato per essere “un’eccellente piattaforma tecnologica” da cui “una gamma senza precedenti di può essere ospitata in automobili ad alto volume ”.

Un’Audi A6 Avant elettrica è una delle auto che sarà costruita su questa nuova architettura modulare e assomiglierà a questo concept e-tron. Il che, sebbene non dovremmo mai essere considerati grandi arbitri dello stile automobilistico, sembra davvero un’ottima cosa, perché sembra fantastico. Con la proprietà tradizionale messa da parte al posto dei SUV più alla moda degli ultimi tempi, è bello vedere quella tendenza in controtendenza. L’Audi ha una ricca eredità con la sua targa Avant – è stata utilizzata per la prima volta nel 1977 – e molti fan delle station wagon nelle vicinanze, quindi ha senso usare quella buona volontà mentre passiamo all’era elettrica.

Lungo, largo e basso, con archi grandi, larghi, simili a Quattro, questo e-tron indossa il trucco pulito di sembrare sia familiare che futuristico. È riconoscibile come una station wagon (e, con i suoi 4.960 mm di lunghezza, delle dimensioni di un’attuale A6 Avant), anche se con spunti e dettagli che la fanno sembrare più moderna di qualsiasi altra – Porsche Taycan Sport Turismo probabilmente inclusa. Mentre ci sono ovviamente alcune caratteristiche qui che sono uniche per la concept car, Audi vuole sottolineare elementi familiari da altri e-tron: vedi la barra del fanale posteriore, il taglio nero tra le ruote dove si trovano le batterie e il telaio singolo chiuso -Griglia del radiatore – per indicare la sua capacità produttiva.

In altre parole: questo non è solo un concetto per il futuro. Forse la vera A6 Avant e-tron non ha ruote da 22 pollici e un diffusore così grosso, ma non sorprenderti se molto viene riportato, fino a un coefficiente di resistenza di 0,22. Forse quel lavoro di verniciatura della Neptune Valley e la barra del fanale posteriore OLED personalizzabile. L’affermazione di Audi di «proporzioni che chiaramente ricordano un’auto sportiva» potrebbe spingerlo un po’, ma questa è un’auto dall’aspetto fantastico.

C’è altro da incoraggiare di seguito. L’architettura dei DPI, che è stata mostrata per la prima volta nel concept della berlina e-tron A6 l’anno scorso, è eccezionale in termini di capacità e ricarica. C’è una tecnologia di ricarica a 800 volt come l’e-tron GT, il che significa che la batteria da 100 kWh può essere caricata fino a 270 kW. E mentre potrebbe volerci ancora un po’ per abituarsi per quelli di noi che dividono i litri che inseriamo per 4,54609 per mpg reali, nel mondo reale dovrebbe significare meno tempo di caricamento e più tempo di guida. Sebbene le tariffe per il miglior scenario corrispondano ai vecchi dati sul consumo di carburante NEDC per la precisione, c’è una possibilità, dice Audi, di caricare 186 miglia in 10 minuti. Dal cinque percento all’80 potrebbero volerci solo 25 minuti. Sarebbe appena il tempo sufficiente per una pausa di benessere e un pasto al Big Mac durante una vacanza in famiglia.

Questa è anche l’intenzione di Audi, anche se l’hamburger non è specificamente incluso, perché l’autonomia massima dell’e-tron è di 700 km. Da, diciamo, Reading, dovrebbe essere sufficiente per Edimburgo, Amsterdam o persino Le Mans in un unico carico. Sebbene sia una scienza imprecisa (soprattutto perché le auto elettriche odiano le crociere in autostrada), mostra quanto lontano dovrebbe essere in grado di arrivare l’e-tron. E 300 miglia tra una carica e l’altra sembrano fattibili per chi ha la vescica di resistenza.

Questo molto probabilmente proverrà dall’auto a trazione posteriore con motore singolo; Questa A6 Avant e-tron è l’auto bimotore da 469 CV e 590 libbre-piedi con sospensioni pneumatiche adattive e quattro elettriche per “fornire la trazione integrale su richiesta e raggiungere un perfetto equilibrio tra dinamica di guida ed efficienza energetica”. Dovrebbe raggiungere i 100 km/h in meno di quattro secondi e anche questo eco-guerriero monomotore dovrebbe completare lo sprint in meno di sette secondi. Questo concetto include anche un assale anteriore a cinque bracci appositamente sviluppato per i veicoli elettrici e un assale posteriore multi-link.

Sebbene più elegante del tuo autotrasportatore di carico medio, Audi promette una fine posteriore “spaziosa”, senza nemmeno parlare di dettagli o mostrare un interno. La promessa di un’Audi Avant elettrica che le assomiglia e ha una lunga autonomia è probabilmente abbastanza eccitante per ora. Almeno Audi promette più spazio per i passeggeri rispetto alla comparabile A6 con motore a combustione.

Infine, mentre siamo un po’ lontani da una versione di produzione, sta arrivando qualcosa come l’A6 Avant e-tron. Dato l’aspetto che hanno ultimamente anche i concept di Audi e-tron, dovresti presumere che nel tempo questo assomiglierà alla realtà più dell'”aspetto ufficiale di un modello di produzione futuro” di quanto non sia previsto. Potrebbe effettivamente essere già alla fine del 2023. Per quelli di noi che sono affascinati dal concetto di station wagon veloce e dalle grandi Audi Avant di un tempo, suona davvero come un’ottima notizia.

Tom Hiddleston e Zawe Ashton sono “FIDATI”

Note sulla patch di aggiornamento 1.03 – Guida Wiki di Elden Ring