in

Acqua aliena trovata per la prima volta in un meteorite atterrato nel Regno Unito | Notizie dal Regno Unito

L’acqua aliena è stata scoperta per la prima volta in un meteorite che è atterrato in Gran Bretagna.

Il meteorite si è schiantato contro un vialetto nella città di Winchcombe nel Gloucestershire lo scorso febbraio e si dice che contenga indizi sulla provenienza dell’acqua nei vasti oceani della Terra.

Circa il 12% del campione era costituito da acqua e, secondo Ashley King, ricercatrice del gruppo Planetary Materials presso il Natural History Museum, offre molti spunti in quanto è stato l’esemplare meno contaminato raccolto.

“La composizione di quest’acqua è molto, molto simile alla composizione dell’acqua negli oceani della Terra”, ha detto al British Science Festival.

“È davvero una buona prova che asteroidi e corpi come Winchcombe hanno dato un contributo molto importante agli oceani della Terra”.

dott King ha anche confermato che era la prima volta che un meteorite contenente acqua extraterrestre, sebbene racchiusa in minerali, cadeva in Gran Bretagna, nella storica città di Cotswold.

Ha spiegato che poiché il meteorite da 1 libbra (0,5 kg) è stato recuperato rapidamente in circa 12 ore, non è stato contaminato dall’acqua e dai materiali sulla Terra.

Ha continuato: “Cerchiamo sempre di abbinare la composizione dei meteoriti d’acqua e di altri materiali extraterrestri alla composizione dell’acqua sulla Terra.

“La sfida per noi con la maggior parte dei meteoriti è che sono semplicemente contaminati, mentre con Winchcombe sappiamo davvero che non sono stati davvero contaminati, quindi questa è una buona prova”.

Frammenti del meteorite atterrato a Winchcombe l'anno scorso
Immagine:
Frammenti del meteorite atterrato a Winchcombe l’anno scorso

dott King ha continuato: “Una delle grandi domande che abbiamo nella scienza planetaria è da dove viene l’acqua sulla Terra? E uno dei posti più ovvi è o attraverso le comete, che contengono molto ghiaccio, o attraverso gli asteroidi.

“C’è sempre un dibattito: le comete erano la fonte principale, gli asteroidi erano la fonte principale?”

Ma ha spiegato che i dati delle missioni sulle comete suggeriscono che non si accoppiano bene con l’acqua sulla Terra, aggiungendo: “La composizione dell’acqua a Winchcombe è molto migliore, il che implicherebbe che gli asteroidi – asteroidi carboniosi – probabilmente erano i principali fonte d’acqua per il sistema solare interno, per la terra”.

Continua a leggere:
Secondo gli esperti, la “brillante palla di fuoco” che illuminava il cielo notturno su parti della Gran Bretagna era spazzatura spaziale

dott King ha continuato: “Abbiamo un’indicazione che alcuni asteroidi sono una buona partita per la Terra.

“Ma ora abbiamo un meteorite davvero fresco che sappiamo non è stato modificato e conferma la stessa storia”.

In un discorso alla De Montfort University, che ospita il festival, il dott. King che l’analisi indica che il meteorite proveniva da un asteroide da qualche parte vicino a Giove.

Si ritiene che si sia formato circa 4,6 miliardi di anni fa e abbia impiegato circa 300.000 anni per raggiungere la Terra.

Attualmente ci sono circa 65.000 meteoriti conosciuti sulla Terra.

Il meteorite trovato a Winchcombe è la prima condrite carboniosa conosciuta trovata in Gran Bretagna e la prima ad essere recuperata in tutto il paese in 30 anni.

L’enorme “Meteor” vista in Scozia si è schiantata con un “bang”: cos’era? Dove è atterrato? È una meteora o spazzatura spaziale?

La NASA fa un’enorme svolta su Marte mentre sul pianeta vengono trovati “mattoni della vita” | sono stati scoperti Scienza | notizia