in

10 cose che non sono andate come voleva AEW

Non farne a meno, AEW è la promozione di wrestling più costantemente divertente, coinvolgente, gratificante e sensibile del pianeta in questo momento. Mentre organizzazioni come WWE, IMPACT Wrestling, NWA, GCW e New Japan Pro Wrestling hanno tutte vantaggi diversi per i loro prodotti, l’All Elite Wrestling di Tony Khan è la cosa più calda del gioco in questo momento.

Nonostante i regolari elogi che ricevono gli spettacoli settimanali, gli speciali TV e i PPV trimestrali di AEW, ciò non significa che Khan e la sua organizzazione abbiano segnato un fuoricampo con tutto ciò che fanno.

Ogni promozione di wrestling fallirà, specialmente quella iniziata da zero quasi tre anni fa. Che si tratti di problemi di produzione, aspettarsi che il pubblico sappia subito chi è il talento meno noto, presentazioni di personaggi sconsiderate o semplicemente promettere qualcosa che alla fine non puoi portare a termine, ci sono numerosi esempi di cose che non sono proprio così, come previsto da AEW, sono relativamente giovani nella vita.

Con questo in mente, ecco dieci esempi simili dei giorni in cui Tony Khan e All Elite Wrestling non riuscivano a fare le cose come volevano.

Per evidenziare quale brillante vetrina può essere AEW Dark, Ben Carter e Lee Johnson l’hanno assolutamente strappata nell’edizione del 22 settembre 2020 del primo spettacolo di YouTube di AEW.

Carter aveva precedentemente perso contro Ricky Starks al Dark, ma la sua seconda partita sotto lo stendardo della AEW è quella che ha davvero messo il giovane britannico sul radar di molti fan del wrestling. Allo stesso modo, questa è stata una competizione che ha individuato l’allora non firmato Johnson come un talento da tenere d’occhio.

In una relazione di dieci minuti, Carter e Big Shotty hanno incantato un incontro esilarante e frenetico che ha visto il prodigio del wrestling professionista rivendicare la vittoria su Johnson. Quella partita stessa è stata seguita da Carter che ha affrontato Scorpio Sky in Late Night AEW Dynamite, e i fan di AEW sono rimasti entusiasti quando una delle prospettive più calde sul mercato potrebbe essere diventata ufficialmente #AllElite.

Sfortunatamente, la firma di Ben Carter alla AEW non si è mai concretizzata.

Nonostante l’interesse sia della AEW che della IMPACT Wrestling, Carter sarebbe stato presto ufficialmente firmato con la WWE e assegnato al marchio NXT UK, con l’ottimo successo che in seguito avrebbe affermato di aver già stipulato un contratto in linea di principio con la WWE prima di lottare per la AEW.

In questi giorni, il 23enne si chiama Nathan Frazer e continua a stupire. Più di recente, all’inizio di questo mese, ha organizzato un brutale e brillante incontro con il campione britannico di NXT Ilya Dragunov.

China Inc non è convinta che la tempesta normativa di Xi Jinping sia finita

L’Ucraina legalizza la criptovaluta in quanto riceve milioni di donazioni in criptovalute